RATEIZZAZIONI

RATEIZZAZIONE COMMITTENTI

L’Azienda committente registrata alla Gestione Separata ENPAPI può presentare istanza per essere ammessa al pagamento rateale del debito contributivo, comprensivo di contributivi IVS, contributo aggiuntivo, se dovuto e sanzioni. La domanda di rateazione deve avere ad oggetto tutti i debiti dell’azienda contribuente, compresi quelli eventualmente accertati d’ufficio dall’ENPAPI, per i quali non risulti effettuato il versamento alle scadenze di legge, nonché i debiti derivanti da verbali ispettivi.

ENPAPI può accordare pagamenti rateali per un massimo di 36 rate mensili. Agli importi relativi a contribuzione IVS, contributo aggiuntivo e sanzioni civili per i quali è accordato il pagamento in forma rateale, vengono applicati gli interessi di dilazione e differimento, vigenti alla data della presentazione della domanda, maggiorati di 6 punti percentuali.

Ai fini della concessione della rateazione dei debiti maturati, le aziende contribuenti devono provvedere a:
• presentare istanza con la quale viene riconosciuto in modo esplicito ed incondizionato il debito oggetto di rateazione accertato dagli Uffici;
• effettuare il versamento dell’importo in acconto, pari alla quota a carico dei collaboratori (pari ad 1/3 del contributo complessivamente dovuto);
• trasmettere, a mezzo ENTRATEL o FISCONLINE, tutte le denunce dei compensi corrisposti elaborate tramite il software DARC.